Website Creator

I LUOGHI DELLA FEDE

Scrigni preziosi nella campagna e nei centri storici sinalunghesi, contenitori oltre che di fede, di arte e di storia

CHIESE E CAPPELLE

Oltre alle importanti e numerose chiese presenti nel capoluogo e nelle frazioni, ad iniziare dalla più antica, la suggestiva pieve romanica di San Pietro “ad Mensulas”, sono numerose quelle diffuse in tutto il territorio: a volte vicine a piccoli centri, altre inserite nel tessuto abitativo delle fattorie, ed altre ancora isolate nella campagna. La visita riserva spesso inattesi piccoli tesori, e quasi sempre le emozioni che solo la storia riesce a trasmettere.
Una nota particolare la merita il complesso conventuale di San Bernardino, che sorge sul poggio sovrastante il centro storico di Sinalunga, e che conserva l’Immagine della Madonna del Rifugio, protettrice della Valdichiana e Patrona della diocesi di Montepulciano-Chiusi-Pienza. Molto bello il panorama, suggestiva la struttura, di grande valore simbolico, il convento e l’area circostante meritano una visita calma e riflessiva.

LE OPERE D’ARTE
Un patrimoni artistico che racconta il carattere di questa Terra

Le chiese, ma non solo, conservano un patrimonio di opere d’arte diffuso nel territorio, certamente minore rispetto a quello offerto dalle grandi città della Toscana, ma che comunque potrebbe fare la felicità di molti grandi musei del mondo. Nelle fotografie di questa sezione sono riportati alcuni particolari di opere scelte più o meno a caso tra le tante visibili, senza indicarne l’oggetto, l’autore e l’ubicazione, giusto per dare un’idea della varietà.


Questa sezione, così come le altre proposte in queste gallerie del sito Sinalunga.it, va considerata come una sorta di accenno, un riassunto visivo di facile e veloce consultazione. In altre parole, quello che proponiamo, è un modo come un altro per avvicinarsi alla cultura di questa Terra. Precisiamo però, per quanti volessero approfondire i diversi argomenti della cultura locale, che non mancano le opportunità di farlo agevolmente, a partire per esempio da quelle indicate nella home page di questo sito, con i link verso la Biblioteca Comunale di Sinalunga (nella cui sezione multimedia si possono trovare pubblicazioni storiche riguardanti il territorio in formato e-pub ed e-book); e quello diretto al sito della Bibliotheca de L'Amorosa, per molti versi simile al precedente, ma che si interessa di tutto il territorio circostante senza preoccuparsi dei confini amministrativi.


Concludiamo la sezione con una pillola riguardante l'archeologia, da considerarsi come introduzione ad una lunga storia… 

ARCHEOLOGIA

Ritrovamenti etrusco-romani… ed altro ancora



L’intero territorio è stato oggetto negli ultimi due secoli di ritrovamenti molto interessanti, la maggior parte dei quali sono andati dispersi nelle collezioni private e nei musei nazionali e stranieri. In epoca recente sono stati intrapresi studi organici e campagne di scavo organiche, che permettono di essere sufficientemente ottimisti sulla fattibilità di una futura collezione pubblica. Oltre ai molti reperti di origine etrusca e romana, meritano di essere segnalati alcuni ritrovamenti preistorici (di recente si segnala quello una balenottera su una collina adiacente al capoluogo); e lo studio dell’immenso patrimonio medievale formato, non solo dai molti edifici dei centri storici, ma anche dai diversi cunicoli sotterranei che vengono progressivamente resi agevoli alla visita, dal Gruppo archeologico locale.