mobirise.com

LA VALDICHIANA SINALUNGHESE

Un paesaggio senza rilievi apparenti, ma tutt’altro che piatto

il  fascino della storia

Della valle del Chiana si ricorda in genere il passato di palude, dimenticando che nei mille anni precedenti all’impaludamento era stata una regione bella, fertile e densamente popolata come poche altre. Relativamente alla palude restano molti studi ed alcune immagini, come la splendida veduta a volo d’uccello di Leonardo da Vinci. L’aspetto odierno deve molto alla bonifica settecentesca dei Lorena, al tempo alla guida del granducato di Toscana. La fitta rete di canali, costruita per lo scolo delle acque, ed ancor più le unità poderali, volute da Pietro Leopoldo ed al cui nome sono ancora legate, ne caratterizzano fortemente l’identità, malgrado la perdita degli alberi propri di ogni podere (gelsi, testucchi, viti e olivi), abbattuti di recente per le cambiate esigenze agricole.